Home - News - Giubileo della Misericordia

Giubileo della Misericordia

Pubblicato il giorno

Con una task force apposita, la Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia ha dato vita a un grande calendario di iniziative e attività per celebrare al meglio questo anno giubilare.

Se l’appuntamento principale a cui le Misericordie saranno chiamate è il Giubileo degli Operatori e Volontari della misericordia che si terrà dal 2 al 4 settembre 2016 a Roma, è anche vero che tutto questo Anno Straordinario costituisce un’occasione irripetibile per dedicare tempi, azioni e riflessioni interni e pubblici su chi siamo e cosa facciamo.

Il filo rosso che caratterizza il percorso sarà il “Fare accompagnato dal formarsi ed educarci reciprocamente” in una dimensione culturale dell’ “Essere Misericordie oggi” come strumento per gli ultimi.

Il Percorso di riscoperta delle opere di Misericordia prevede 7 incontri (a cadenza mensile) suggeriti per essere svolti a livello locale dalla Misericordia (anche congiuntamente con
Consorelle limitrofe), volti all’analisi delle opere di Misericordia e alla riscoperta della vestizione.

Ecco alcuni dei principali eventi in programma, che sarà declinato attraverso proposte nazionali, regionali e nelle singole misericordie:

3 dicembre si è tenuta la grande Veglia di preghiera che ha coinvolto le Misericordie di tutta Italia, un atto di fratellanza e comunione rivolto proprio al Santo Padre, per ringraziarlo del dono straordinario che ci ha fatto con l’indizione di questo Giubileo, pregando per lui e per le sue intenzioni.
Sull’esempio dei 72 discepoli designati dal Signore, sono stati individuati 72 confratelli che, quali inviati della Confederazione, hanno il compito di animare e organizzare percorsi in tutte le Misericordie volti a una formazione culturale e motivazionale condivisa che coinvolga l’intero Movimento.
Questa azione sarà avviata da metà gennaio con 14 grandi appuntamenti in tutta Italia ̶ 14 come le Opere di misericordia corporali e spirituali ̶ , e proseguirà per tutto l’Anno Santo per approfondire le indicazioni della Bolla, riscoprire la vocazione ad “essere Misericordiosi come il Padre” e costruire nelle opere “l’esperienza di aprire il cuore”.
Questo percorso ci condurrà a un cammino a piedi che giungerà a Roma in occasione del Giubileo degli Operatori e Volontari della Misericordia il 4 settembre 2016.

Percorreremo le strade storiche dei Pellegrini di un tempo in un simbolo di penitenza e conversione, divenendo consapevoli così di come la misericordia sia una meta da raggiungere con impegno e sacrificio.
L’esperienza della Misericordia di Betlemme e l’incontro con le migliaia di migranti che sbarcano sulle nostre coste ci spingono ad intensificare anche il dialogo tra persone che pur avendo un credo religioso diverso hanno in comune la misericordia e la solidarietà.

L’Anno Giubilare sarà l’occasione per consolidare e rinnovare iniziative specifiche in questo ambito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Top